Home | News | 21 consigli su come ottimizzare il proprio profilo LinkedIn

21 consigli su come ottimizzare il proprio profilo LinkedIn

Stai cercando consigli su come ottimizzare il tuo profilo Linkedin? Questo è l’articolo giusto per te. Segui passo dopo passo questi 21 consigli utili e metterai il turbo alla tua attività professionale su LinkedIn.

LinkedIn è il social network dei professionisti e delle aziende, in questo luogo puoi creare relazioni utili per il tuo business e migliorare la tua brand identity sia personale e sia aziendale.

Ecco una lista di 21 consigli utili per ottimizzare il tuo profilo linkedIn:

  1. Crea la tua proposta di valore, cioè quello che porti sul tavolo. Per prima cosa chiediti perchè i clienti dovrebbero scegliere te e perché dovrebbero desiderare di lavorare con te. In 120 caratteri scrivi la tua proposta di valore elencando tre competenze chiave, cosa ti differenzia dalla concorrenza e magari trova il cosiddetto effetto WOW.
  2. Vai su LinkedIn – impostazioni e seleziona la scheda comunicazioni, qui puoi scegliere come impostare le tue comunicazioni se devi vendere o creare relazioni è fondamentale sapere e monitorare i cambiamenti di lavoro del tuo network e dei tuoi follower e lo puoi fare in questo ambito. Così da ricevere notifiche ogni volta che un tuo lead del tuo network cambierà lavoro o magari creerà un articolo o un status.  Magari per evitare di essere inondato di notifiche puoi scegliere i messaggi riassuntivi settimanali.
  3. Aggiungi un immagine di background per distinguersi dalla folla possibilmente legata al tuo business e servizi che tu dai clienti, magari in linea con il tuo sito o con la tua brand identity.
  4. La qualifica composta da 120 caratteri è fondamentale per realizzare un profilo efficace. Mi raccomando utilizza tutti 120 caratteri a tua disposizione. Puoi ad esempio inserire il job title le specialità, le skill e magari anche il nome dell’azienda.  Ricordati che saranno insieme al nome e cognome e alla foto di profilo una delle prime cose che visualizzeranno i tuoi possibili clienti su LinkedIn.
  5. Il riepilogo deve essere ricco di parole chiave e quindi LinkedIn seo-friendly. Deve essere pensato al lettore e indirizzato al tuo target e al tuo cliente. Esprimi chi sei e cosa fai per la tua target audience e perché no aggiungi immagini, video, pdf e magari un link.
  6. Un’altra cosa importante da inserire nella tuo riepilogo è una CTA o call to action, quindi magari aggiungi una mail o il numero di telefono o perché no un webinar un altro materiale che può essere utile per i tuoi clienti. Verifica naturalmente che sia leggibile e che magari sia formattato attraverso un elenco (bullet point) o magari utilizza il grassetto per rendere più visibile delle parti.
  7. Le competenze sono molto importanti per LinkedIn,  puoi aggiungerne di nuove e modificare la visibilità di quelle già esistenti.  E’ importante naturalmente che siano allineate alle tue attività e che abbiano avuto un discreto endorsement da parte della tua rete.
  8. Crea un URL personalizzato per il tuo profilo Linkedin. Hai a disposizione 50 caratteri tra lettere e numeri. A mio parere la soluzione ideale è che sia presente il nome e cognome.
  9. Aggiungi le informazioni di dettaglio tuo profilo come email, telefono, sito web, canali social e altri siti verticali.
  10. Le parole chiave per avere un profilo ottimizzato per la Seo su LinkedIn sono da inserire nella qualifica, nel riepilogo, nell’elenco delle esperienze lavorative, nelle segnalazioni e nelle competenze.
  11. Nell’ambito delle esperienze lavorative hai a disposizione 2000 caratteri. Come metodo per scriverle in maniera efficace puoi inserire una breve introduzione, citare l’azienda per la quale hai lavorato e poi parlare approfonditamente di specializzazioni acquisite e risultati ottenuti.
  12. Utilizza la prima persona per scrivere il tuo profilo LinkedIn. Solo personaggi famosi o pubblici possono utilizzare la terza persona.
  13. Le segnalazioni sono sempre più importante. Quindi inizia a farne e a richiederle.  Saranno lette sia dai responsabilI HR che ti dovranno valutare per un posto di lavoro,  sia dai potenziali clienti per valutare il tuo grado di affidabilità e competenza. 
  14. Lo sapevi che i prospect particolare del B2B interagiscono con almeno 7 contenuti prima di prendere una decisione? Per questo è importante pubblicare molti post o articoli anche 1, 2 o 3 al giorno, sia dal profilo personale sia dalla pagina aziendale.
  15. Non iscriverti solo a gruppi focalizzati sulle tue passioni e/o interessi, ma iscriviti anche ai gruppi frequentati dai tuoi prospect o buyer personas. Questo ti darà due grandi vantaggi:  la possibilità di interagire con loro e la possibilità di capire i loro pain.
  16. Se ti stai chiedendo quanti collegamenti bisogna avere su LinkedIn,ti stai facendo la domanda sbagliata. I collegamenti devono essere scelti in quanto attinenti e utili al tuo business. Il numero giusto lo otterrai di conseguenza. Sicuramente avere una buona rete di almeno 500 collegamenti, può aiutarti a sviluppare il tuo business.
  17. Monitora sempre le persone che visitano il tuo profilo e, se sono interessanti valuta di realizzare un messaggio e di inviare una richiesta di collegamento.
  18. Se ti stai chiedendo quando pubblicare i post o articoli su LinkedIn, la risposta è di mattina. Evita la sera e i fine settimana, in particolare se il tuo business è B2B.
  19. Recupera sempre nuovi lead in target utilizzando LinkedIn, in particolare utilizzando la ricerca avanzata. Effettua una prima ricerca per ruolo, inserendo eventualmente settore, competenze e altre informazioni. Salva questa ricerca e scegli la frequenza della notifica. Riceverai una mail con tutti i risultati aggiornati ogni settimana.  Gratuitamente ogni settimana avrai un elenco aggiornato di potenziali Prospect!
  20.  Quando invii una richiesta collegamento personalizzala sempre con un messaggio. In questo messaggio bisogna inserire le cose in comune e le possibilità di business che si possono fare insieme.
  21. Il social Selling Index è uno strumento molto utile e gratuito per monitorare l’efficacia del tuo piano editoriale e del tuo profilo su LinkedIn. Clicca qui per valutare il tuo profilo LinkedIn.

Sei arrivato in fondo all’articolo, spero vivamente che sia stato interessante e soprattutto utile.

Se pensi che LinkedIn sia interessante per sviluppare il tuo business, richiedimi una consulenza gratuita compilando il form che trovi sotto.

Grazie per la lettura!

Richiedi una consulenza gratuita

    Accetto il trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella Privacy Policy e nell'informativa estesa

    Come aumentare le vendite e il fatturato di un negozio

    Hai un negozio o un’attività locale e vuoi aumentare le vendite e il fatturato utilizzando gli strumenti che il web marketing ti fornisce? Sfatiamo qualche mito: sappi che non esiste un metodo seg…

    Come scrivere un articolo per un sito web che vende localmente

    La tua azienda ha un sito web e vuoi scrivere degli articoli per il blog per attirare i clienti del tuo territorio? E ti stai chiedendo che caratteristiche o frasi magiche devi inserire? Rimarrai s…

    Come comunicare correttamente ai tre cervelli umani

    Tutto l’ambiente in cui viviamo è composto da comunicazione. Dal giorno della nostra nascita e alla nostra morte, in quanto esseri relazionali, noi comunichiamo. Comunicare correttamente presuppon…

    Come aumentare le consegne a domicilio

    Hai un’attività locale e vuoi aumentare le vendite a domicilio utilizzando gli strumenti che il web ti fornisce? Sei atterrato nell’articolo giusto. Di seguito ti elencherò tutte le opportunità…