Come funziona Google e la sua Ricerca

Indice dell'articolo

Google è diventato un pilastro fondamentale della nostra vita digitale, tanto che spesso sembra difficile immaginare la nostra esistenza online senza di esso.

Fondato nel 1998 da Larry Page e Sergey Brin, Google è cresciuto fino a diventare non solo il motore di ricerca più utilizzato al mondo, ma anche un conglomerato tecnologico che offre una vasta gamma di servizi, tra cui Gmail, Google Maps, Android, Chrome, YouTube, Drive e molto altro.

Tuttavia, il cuore di Google rimane la sua funzione di ricerca, che ha rivoluzionato il modo in cui accediamo alle informazioni.

In questo articolo, ti spiego cos’è esattamente Google, come funziona il suo algoritmo di ricerca e come influisce sulle nostre vite quotidiane.

Cos’è Google?

Google è una società multinazionale di tecnologia con sede negli Stati Uniti, e ha come principale fonte di ricavi la pubblicità online del programma AdWords (Google Ads).

Oltre alla pubblicità, Google offre una vasta gamma di servizi e prodotti, tra cui il sistema operativo Android, il browser Chrome, lo strumento di produttività G Suite e molto altro ancora.

Oggi il colosso di Mountain View ha nel suo portfolio qualcosa come 9 app che hanno tutte più di 1 miliardo di utenti attivi che per la precisione sono:

  1. Google
  2. Youtube
  3. Maps
  4. Assistant
  5. Gmail
  6. Chrome
  7. Android
  8. Play
  9. Discover

In pratica è una holding con ramificazioni nell’ambito dell’informazione, della salute, della sanità, dell’intelligenza artificiale e che fornisce strumenti per il lavoro e strumenti per la vita di tutti i giorni.

Tuttavia, il servizio più iconico e riconoscibile di Google è il suo motore di ricerca, che consente agli utenti di trovare informazioni su Internet utilizzando semplicemente delle parole chiave.

Che cos’è un motore di ricerca

Un motore di ricerca è un sistema per la ricerca di informazioni sul World Wide Web. I risultati della ricerca sono generalmente presentati in un elenco di risultati spesso definito come SERP (pagina dei risultati del motore di ricerca).

L’informazione può essere costituita da pagine web, immagini, video e altri tipi di file. Alcuni motori di ricerca possono anche estrarre dati disponibili in banche dati o elenchi aperti.

I motori di ricerca sono in grado di restituire informazioni in tempo reale eseguendo un algoritmo mediante un web crawler.

Come funziona il motore di ricerca di Google

Il funzionamento del motore di ricerca di Google è il risultato di un algoritmo complesso e in continua evoluzione, progettato per fornire agli utenti i risultati più rilevanti e di alta qualità in base alle loro query di ricerca.

Il posizionamento di un sito web su Google si basa proprio su questo meccanismo.

Una ricerca su Google è suddivisa in tre parti: scansione, indicizzazione e posizionamento. Ovviamente ai più è nota solo la terza parte, cioè quella che vediamo ogni giorno.

Scansione

In pratica ogni giorno programmi automatizzati chiamati crawler (o spider) navigano il web in modo strutturato e metodico e scansione nuovi e vecchi url.

Ogni volta che un web crawler di Google (GoogleBot) scansiona una pagina web, verifica il DOM (Document Object Model) per comprenderne la sua struttura e scoprire i link verso nuove pagine, i cui URL a loro volta saranno inserite in coda per essere scansionati in un momento successivo.

In questa fase, Google analizza e immagazzina tutte le informazioni relative ai contenuti, comprese le parole chiave rilevanti, l’URL della pagina e la struttura del sito, in un’enorme banca dati.

Indicizzazione

Durante l’indicizzazione, Google incorpora le pagine web nei suoi indici, costituiti da un database contenente informazioni sulle pagine esplorate da GoogleBot (web crawler).

Questo database consente di recuperare i dati quando un utente effettua una query nel motore di ricerca.

Durante questa fase, i contenuti vengono associati alle rispettive pagine in un processo noto come indicizzazione.

Google attribuisce molto peso alla qualità del content di una pagina come segnale di ranking. Nel 2016 ha confermato che il contenuto è tra i primi tre fattori di ranking insieme ai backlink.

Oggi probabilmente il contenuto è il principale fattore di ranking.

Scarica l'ebook gratuito sul Content Marketing

Posizionamento

Prima di scegliere quali pagine includere e quali no nei risultati di ricerca per soddisfare le richieste degli utenti, Google utilizza una serie di algoritmi progettati per valutare e classificare le pagine in base alla loro rilevanza e importanza.

Questo processo, noto come posizionamento sui motori di ricerca, è fondamentale per fornire risultati accurati e pertinenti. Durante questa fase, Google esegue una serie di passaggi critici:

  • Interpretazione dell’intento di ricerca dell’utente.
  • Identificazione delle pagine nell’indice pertinenti alla query di ricerca.
  • Classificazione e presentazione delle pagine in ordine di rilevanza e importanza.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) gioca un ruolo cruciale in questa fase, in quanto i servizi SEO efficaci possono influenzare significativamente la visibilità e l’importanza di una pagina web nei risultati di ricerca correlati.

Rilevanza

Corrispondenza tra contenuto di una pagina web e l’intenzione di ricerca dell’utente.

Importanza

L’importanza e l’autorevolezza di una pagina web viene valutata in base alle referenze (i backlink) che riceve da parte di altri siti.

Cosa vedono gli utenti

Tutta la parte di scansione e indicizzazione è ignota alla maggior parte delle persone esclusi gli addetti ai lavori e si può monitorare in parte tramite Search Console.

Quando un utente inserisce una query (parola o frase di ricerca) nel campo di ricerca di Google e preme “Invio”, l’algoritmo di Google esamina una vasta quantità di dati per trovare le pagine web che meglio corrispondono alla query dell’utente.

L’algoritmo di Google tiene conto di una serie di fattori per determinare la rilevanza di una pagina web, tra cui la pertinenza delle parole chiave, la qualità del contenuto, l’autorità del sito web e molto altro ancora.

Inoltre, Google utilizza anche dati sul comportamento degli utenti, come il tasso di clic, il tempo trascorso sulla pagina e il tasso di rimbalzo, per valutare l’esperienza degli utenti con i risultati di ricerca e migliorare costantemente il suo algoritmo.

Quattro motori di ricerca in uno

Oggi non si può più parlare di un singolo motore di ricerca. Google mette a nostra disposizione 4 grandi motori di ricerca per 4 tipologie differenti di contenuto:

  1. Le immagini che vengono ricercate tramite Google Lens
  2. I video che vengono ricercati tramite Youtube
  3. Pagine siti web vengono ricercati tramite Google Search
  4. Ricerche vocali vengono effettuate tramite Google Assistant

Insomma, Google non è più un semplice motore di ricerca, ma un vero e proprio ecosistema di informazione.

L’importanza della SEO

Poiché la maggior parte del traffico su Internet proviene dai motori di ricerca, è fondamentale per le imprese e i proprietari di siti web ottimizzare il loro contenuto per i motori di ricerca, una pratica nota come ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO).

La SEO mira a migliorare la visibilità di un sito web nei risultati di ricerca organica, aumentando così il traffico e potenzialmente le conversioni.

Scarica l'ebook gratuito sulla SEO

La SEO comprende una serie di strategie e tecniche, tra cui la ricerca delle parole chiave, l’ottimizzazione del contenuto, la costruzione dei link e molto altro ancora.

Tuttavia, è importante notare che la SEO è un processo in continua evoluzione, poiché Google apporta regolarmente aggiornamenti al suo algoritmo per migliorare la qualità dei risultati di ricerca e combattere le pratiche di spam e manipolazione dei motori di ricerca.

Google e la ricerca vocale

Negli ultimi anni, la ricerca vocale ha guadagnato sempre più popolarità grazie all’aumento dell’uso di assistenti virtuali come Google Assistant, Amazon Alexa e Apple Siri.

La ricerca vocale consente agli utenti di effettuare ricerche utilizzando comandi vocali anziché digitare le parole chiave su un dispositivo.

Google ha investito notevolmente nello sviluppo della ricerca vocale, migliorando costantemente la sua capacità di comprendere e rispondere alle query vocali degli utenti.

Grazie all’uso di tecnologie avanzate di riconoscimento vocale e intelligenza artificiale, Google è in grado di fornire risposte rapide e accurate alle domande degli utenti, rendendo la ricerca vocale un’opzione sempre più conveniente e popolare per accedere alle informazioni online.

L’impatto della ricerca di Google sulle nostre vite quotidiane

Google ha rivoluzionato il modo in cui accediamo alle informazioni, rendendo possibile trovare rapidamente risposte a una vasta gamma di domande e query.

Che si tratti di cercare una ricetta per la cena, trovare indicazioni stradali per raggiungere una destinazione o risolvere un problema complesso, Google è diventato il nostro punto di riferimento principale per l’accesso alle informazioni.

Inoltre, Google ha influenzato profondamente il modo in cui le imprese raggiungono i propri clienti, trasformando il marketing e la pubblicità online.

Grazie alla pubblicità su Google, le imprese possono raggiungere un vasto pubblico di potenziali clienti in modo mirato e misurabile, aumentando così la loro visibilità e il loro successo commerciale.

Conclusioni

In conclusione, Google e il suo motore di ricerca svolgono un ruolo fondamentale nella nostra vita digitale, consentendoci di accedere rapidamente a informazioni, servizi e risorse online.

Con il continuo sviluppo della tecnologia e l’evoluzione dell’algoritmo di ricerca di Google, è probabile che il suo impatto sulla nostra vita quotidiana continuerà a crescere, rimanendo al centro del nostro mondo digitale in continua evoluzione.

Se hai bisogno di ottimizzare il tuo sito e raggiungere un migliore posizionamento su Google contattami per una consulenza gratuita.

Richiedi una consulenza gratuita

Se lo trovi utile, condividilo con tutti

Ti piace leggere?

Altri articoli scelti per te